Rampone

Si valorizza il binomio tra scienza e tecnologia per la crescita della cultura dell’Innovazione

Perito informatico nel campo dei sistemi informatici

Il diplomato impara: linguaggi di programmazione; infrastrutture ICT; supporto e assistenza ICT; Security et privacy; multimedia; costruzione di robot di vario tipo; creazione di siti web; google suite, classi virtuali, lezioni in cloud.

Il diplomato lavora: può lavorare presso agenzie web, come progettista e amministratore di reti, perito presso banche, tribunali, enti locali. Tecnico presso centri di vendita e assistenza PC. Responsabile di Sistemi Informativi Aziendali. Progettista di sistemi Automatici e Robot. Se sceglie di continuare gli studi, può scegliere le seguenti facoltà: Informatica, Ingegneria, Scienze Statistiche, Economia e Commercio, Ingegneria Biomedica.

Perito in grafica finalizzato alla comunicazione di massa

Il diplomato impara: fotografia, video editing (riprese, cortometraggi, spot pubblicitaria), sito web, pubblicità online e offline, comunicazione nella totalità utilizzando il pacchetto Adobe (Illustrator, Photoshop, Premiere e Indesign)

Il diplomato lavora: grafico pubblicitario, fotografo. Può lavorare in autonomia o presso agenzie di comunicazione e tipografie; case editrici, riviste e giornali. Ha la possibilità di essere fin da subito un docente di laboratorio nelle scuole di grafica. Può inserirsi nel mondo del cinema ed essere un video maker, un web designer e lavorare per le software house. Se, invece, sceglie di proseguire gli studi, può scegliere le seguenti facoltà: Architettura, Scienze della Comunicazione, Interior design, Sociologia e Psicologia, Grafica e design, Giornalismo e nuovi media, Accademia delle belle arti.

Nei laboratori di grafica, la tecnologia si unisce alla creatività e gli studenti hanno a disposizione iMac di ultima generazione completi di Suite Adobe: Adobe Photoshop e Lightroom per modificare le foto, Adobe Illustrator per creare loghi, manifesti e illustrazioni, Adobe Premiere per montaggi video, Adobe dreamweaver per creare siti e Adobe Indesign per creare libri. Inoltre è presente un laboratorio di Fotografia dove gli alunni si esercitano con fotocamere professionali. Qui si possono realizzare scatti e video utili anche per pubblicizzare le numerose attività e i tanti progetti dei nostri indirizzi. Se ti piace tutto questo, fai della tua creatività un lavoro e scegli l’indirizzo di GRAFICA E COMUNICAZIONE!

Perito amministrativo nella gestione del sistema informativo aziendale

Il diplomato impara: gestione della contabilità generale e dei costi; gestione degli adempimenti fiscali obbligatori e tenuta dei registri contabili; gestione della contabilità del personale; archiviazione dati e sicurezza informatica; formazione in materia finanziaria e assicurativa.

Il diplomato lavora: presso uffici commerciali e fiscali; addetto alle paghe, ragioniere contabile. Può essere assunto come impiegato amministrativo o in autonomia nel settore del commercio. Inoltre, può conseguire il titolo di accesso alla professione di promotore finanziario e assicurativo(previo superamento dell’esame di abilitazione). Se, invece, sceglie di proseguire gli studi, può scegliere le seguenti facoltà: Economia e Management, Business e Amministrazione, Scienze giuridiche, Giurisprudenza, Economia e Commercio, Economia bancaria e finanziaria, Scienze statistiche.

Nell’articolazione sistemi informativi aziendali il profilo si caratterizza per il riferimento sia all’ambito della gestione del sistema informativo aziendale sia alla valutazione, alla scelta e all’adattamento di software applicativi. Tali attività sono tese a migliorare l’efficienza aziendale attraverso la realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, all’organizzazione della comunicazione in rete e alla sicurezza informatica. Il laboratorio economico è dotato di una LIM e di 12 postazioni alunno di ultima generazione e 1 postazione docente comprensiva di stampante di rete e scanner. Il laboratorio è interamente cablato con una rete a 1000 Mbit. Tutti i pc hanno come Sistema Operativo Windows 7 e numerosi software necessari agli scopi didattici come il foglio elettronico per le esercitazioni di economia aziendale e qualche programma free per la contabilità e la elaborazione delle buste paga. Inoltre si utilizza power point per rappresentare le ricerche che si fanno di economia, di marketing, di diritto ed altre discipline. In informatica si utilizzano diversi ambienti di programmazione come il C, C++, Python, Sql, HTML e Java.

Se vuoi proseguire il tuo percorso formativo:
Possibile accesso a numerose facoltà universitarie tra cui: economia aziendale, economia bancaria e finanziaria, informatica e giurisprudenza, facoltà tutte presenti presso le Università presenti in città, UNISANNIO e Giustino Fortunato.
Possibile accesso a Master italiani e/o stranieri o ad altri corsi di alta
specializzazione (es, finanza, pubblicità, gestione di impresa, gestione di enti pubblici).

Classe Digitale

La Classe Digitale è un ambiente dinamico in cui si insegnano le varie discipline scolastiche con l’ausilio di strumentazioni elettroniche come la Apple tv e attraverso l’uso di dispositivi multimediali come i tablet.

In tal modo la classica metodologia di studio che si avvale del cartaceo viene sostituita da nuovi linguaggi che possono stimolare l’interesse dei ragazzi per l’apprendimento. 

ll tablet è strumento essenziale in una classe digitale. Grazie ad esso gli alunni seguono le lezioni interattive e svolgono i compiti e attraverso l’uso della piattaforma Google Classroom sono sempre connessi con la scuola. 

INCLUSIONEAlunni con bisogni educativi speciali (BES)

Un valore pedagogico che caratterizza ogni aspetto della vita di relazione. 

Le diverse abilità diventano risorsa che arricchisce, creano la bellezza dell’essere unici e irripetibili.

Gli alunni bes esprimono una normale specialità e richiedono risposte molteplici e diversificate. La scuola risponde con un progetto globale che sollecita l’attenzione di tutta la comunità scolastica ed impegna risorse mirate. 

Azioni: Sviluppo di un curricolo attento alle diverse personalità. La scuola mira al successo formativo di ogni studente; percorsi personalizzati si modellano nell’ottica di promuovere e sostenere ogni diversa abilità, attitudine e talento.

Ambienti di apprendimento: Aule interne-esterne, laboratori, palestre, nessuno escluso; ogni spazio è strutturato, ricomponibile, sempre ri-modellato per la migliore accoglienza ed il “benessere” di ogni alunno.

Personale (interno ed esterno): Docenti di sostegno, docenti curricolari formati, coordinatori, psicopedagogisti, assistenti alla comunicazione, assistenti LIS. 

Famiglie: Fondamentale è la collaborazione delle famiglie. I genitori sono costantemente informati sulla vita scolastica dei propri figli. La famiglia è coinvolta a tutti i livelli, in sede di programmazione, progettazione e condivisione di ogni aspetto didattico, metodologico e valutativo. 

Il Territorio: La scuola dialoga e crea sinergie con gli Enti locali, territoriali, comitati di settore, preposti alle politiche di intervento integrato, interistituzionale, nel rispetto dei criteri di flessibilità e co-responsabilità (intese, accordi di programmi, reti di scuole).

Documenti: Spazi dedicati, sia nel PTOF che nel PAI, annualmente redatti, consentono una lettura più approfondita in termini di procedure, azioni e risultati con l’obiettivo comune di offrire una “scuola di qualità.”

I nostri laboratori

Chimica

Fisica

I nostri progetti

Campagna di sensibilizzazione sull’uso di presìdi utili alla lotta al Covid-19.

Classe III E – Grafica a Comunicazione.

Campagna #vicinidischermo, come è cambiata la nostra quotidianità.

Classe IV D – Grafica a Comunicazione.

Video vincitore del primo posto al Concorso Nazionale del Napoli Cultural Classic, nella sezione “cortometraggi scuola”. Video ideato, girato e montato dagli alunni dell’indirizzo di Grafica e Comunicazione.

Progetti di Robotica

“Testa robotica” robot con le sembianze di Albert Einstein. E’ dotata di 2 telecamere negli occhi, riconosce le persone e interagisce con esse. Ha un sistema di text-tospeech e di voice recognition. Può essere controllato da una App appositamente realizzata. Attualmente è in mostra in un museo a Parigi. LINK AL VIDEO

RamPoh Robot interattivo 4WD. E’ dotato di una telecamera e vari sensori, è in grado di registrare informazioni e reagire a vari stimoli e muoversi nell’ambiente. E’ in grado di interagire con altri robot grazie al framework InCoRo. LINK AL VIDEO

Jewo è un ROV (Remote Operated Vehicle) ovvero un robot subacqueo in grado di operare sottacqua. LINK AL VIDEO

RamPal/Nao è l’unico robot non prodotto internamente ma acquistato. Il progetto comprende la programmazione avanzata di un robot industriale prodotto dalla Aldebaran Robotics ed ha una altissima valenza anche sociale. RamPal/Nao viene programmato per insegnare il LIS (Linguaggio Italiano dei Sordomuti) agli studenti; viene impiegato in specifiche azioni di supporto a ragazzi diversamente abili. LINK AL VIDEO

InCoRo = Interactive Cooperative Robot è un insieme di progetti finalizzati a rendere interattivi e cooperativi dei robot creando un unico bus di eventi/azioni “sentiti” dai vari dispositivi collegati. Comprende
un sistema di Home Automation (domotica) avanzata.

Abachos – Automatic Back Home System. Pallone sonda il cui payload (carico utile) prevede una serie di strumentazioni elettroniche di controllo, tra cui un GPS e una telecamera per l’acquisizione delle immagini terrestri. Ogni nuova fase di “iterazione progettuale” prevede l’impiego di un paylod nuovo, un nuovo sistema di acquisizione dati, di telemetria e telecontrollo più evoluti di quelli impiegati nelle iterazioni precedenti. LINK AL VIDEO

Framework iot per l’interazione fra robot e sistemi domotici. LINK AL VIDEO

Il nostro piano di studi

PER INFORMAZIONI SUGLI INDIRIZZI DEL RAMPONE:
eyJpZCI6IjEyIiwibGFiZWwiOiJJTkZPIiwiYWN0aXZlIjoiMSIsIm9yaWdpbmFsX2lkIjoiNiIsInVuaXF1ZV9pZCI6ImJqbDE3YiIsInBhcmFtcyI6eyJlbmFibGVGb3JNZW1iZXJzaGlwIjoiMCIsInRwbCI6eyJ3aWR0aCI6IjEwMCIsIndpZHRoX21lYXN1cmUiOiIlIiwiYmdfdHlwZV8wIjoiY29sb3IiLCJiZ19pbWdfMCI6IiIsImJnX2NvbG9yXzAiOiIjNTk1OTU5IiwiYmdfdHlwZV8xIjoibm9uZSIsImJnX2ltZ18xIjoiIiwiYmdfY29sb3JfMSI6IiNmZmZmZmYiLCJiZ190eXBlXzIiOiJjb2xvciIsImJnX2ltZ18yIjoiIiwiYmdfY29sb3JfMiI6IiNkZDMzMzMiLCJiZ190eXBlXzMiOiJjb2xvciIsImJnX2ltZ18zIjoiIiwiYmdfY29sb3JfMyI6IiNkZDMzMzMiLCJmaWVsZF9lcnJvcl9pbnZhbGlkIjoiIiwiZm9ybV9zZW50X21zZyI6IkdyYXppZSBwZXIgYXZlcmNpIGNvbnRhdHRhdG8uICIsImZvcm1fc2VudF9tc2dfY29sb3IiOiIjNGFlOGVhIiwiaGlkZV9vbl9zdWJtaXQiOiIxIiwicmVkaXJlY3Rfb25fc3VibWl0IjoiIiwidGVzdF9lbWFpbCI6Imlhbm5vdHRpZmFiaW9AZ21haWwuY29tIiwic2F2ZV9jb250YWN0cyI6IjEiLCJleHBfZGVsaW0iOiI7IiwiZW5iX2ZiX2NvbnZlcnQiOiIxIiwiZmJfY29udmVydF9iYXNlIjoiIiwiZmllbGRfd3JhcHBlciI6IjxkaXYgW2ZpZWxkX3NoZWxsX2NsYXNzZXNdIFtmaWVsZF9zaGVsbF9zdHlsZXNdPltmaWVsZF08XC9kaXY+In0sImZpZWxkcyI6W3siYnNfY2xhc3NfaWQiOiIxMiIsIm5hbWUiOiIiLCJsYWJlbCI6IiIsInBsYWNlaG9sZGVyIjoiIiwidmFsdWUiOiI8aDYgY2xhc3M9XCJwYXBlci1wbGFuZVwiIHN0eWxlPVwidGV4dC1hbGlnbjogY2VudGVyO1wiPlBFUiBJTkZPUk1BWklPTkkgU1VHTEkgSU5ESVJJWlpJIERFTCBSQU1QT05FOjxcL2g2PiIsImh0bWwiOiJodG1sZGVsaW0iLCJtYW5kYXRvcnkiOiIwIiwiYWRkX2NsYXNzZXMiOiIiLCJhZGRfc3R5bGVzIjoiIiwiYWRkX2F0dHIiOiIifSx7ImJzX2NsYXNzX2lkIjoiMTIiLCJuYW1lIjoiTk9NRSIsImxhYmVsIjoiIiwicGxhY2Vob2xkZXIiOiJOT01FIiwidmFsdWUiOiIiLCJ2YWx1ZV9wcmVzZXQiOiIiLCJodG1sIjoidGV4dCIsIm1hbmRhdG9yeSI6IjEiLCJtaW5fc2l6ZSI6IiIsIm1heF9zaXplIjoiIiwiYWRkX2NsYXNzZXMiOiIiLCJhZGRfc3R5bGVzIjoiIiwiYWRkX2F0dHIiOiIiLCJ2bl9vbmx5X251bWJlciI6IjAiLCJ2bl9vbmx5X2xldHRlcnMiOiIwIiwidm5fcGF0dGVybiI6IjAiLCJ2bl9lcXVhbCI6IiIsImljb25fY2xhc3MiOiIiLCJpY29uX3NpemUiOiIiLCJpY29uX2NvbG9yIjoiIiwidGVybXMiOiIifSx7ImJzX2NsYXNzX2lkIjoiMTIiLCJuYW1lIjoiRU1BSUwiLCJsYWJlbCI6IiIsInBsYWNlaG9sZGVyIjoiRU1BSUwiLCJ2YWx1ZSI6IiIsInZhbHVlX3ByZXNldCI6IiIsImh0bWwiOiJlbWFpbCIsIm1hbmRhdG9yeSI6IjEiLCJtaW5fc2l6ZSI6IiIsIm1heF9zaXplIjoiIiwiYWRkX2NsYXNzZXMiOiIiLCJhZGRfc3R5bGVzIjoiIiwiYWRkX2F0dHIiOiIiLCJ2bl9vbmx5X251bWJlciI6IjAiLCJ2bl9vbmx5X2xldHRlcnMiOiIwIiwidm5fcGF0dGVybiI6IjAiLCJ2bl9lcXVhbCI6IiIsImljb25fY2xhc3MiOiIiLCJpY29uX3NpemUiOiIiLCJpY29uX2NvbG9yIjoiIiwidGVybXMiOiIifSx7ImJzX2NsYXNzX2lkIjoiMTIiLCJuYW1lIjoiVEVMRUZPTk8iLCJsYWJlbCI6IiIsInBsYWNlaG9sZGVyIjoiVEVMRUZPTk8iLCJ2YWx1ZSI6IiIsInZhbHVlX3ByZXNldCI6IiIsImh0bWwiOiJ0ZXh0IiwibWFuZGF0b3J5IjoiMCIsIm1pbl9zaXplIjoiIiwibWF4X3NpemUiOiIiLCJhZGRfY2xhc3NlcyI6IiIsImFkZF9zdHlsZXMiOiIiLCJhZGRfYXR0ciI6IiIsInZuX29ubHlfbnVtYmVyIjoiMCIsInZuX29ubHlfbGV0dGVycyI6IjAiLCJ2bl9wYXR0ZXJuIjoiMCIsInZuX2VxdWFsIjoiIiwiaWNvbl9jbGFzcyI6IiIsImljb25fc2l6ZSI6IiIsImljb25fY29sb3IiOiIiLCJ0ZXJtcyI6IiJ9LHsiYnNfY2xhc3NfaWQiOiIxMiIsIm5hbWUiOiJNRVNTQUdHSU8iLCJsYWJlbCI6IiIsInBsYWNlaG9sZGVyIjoiTUVTU0FHR0lPIiwidmFsdWUiOiIiLCJ2YWx1ZV9wcmVzZXQiOiIiLCJodG1sIjoidGV4dGFyZWEiLCJtYW5kYXRvcnkiOiIxIiwibWluX3NpemUiOiIiLCJtYXhfc2l6ZSI6IiIsImFkZF9jbGFzc2VzIjoiIiwiYWRkX3N0eWxlcyI6IiIsImFkZF9hdHRyIjoiIiwidm5fb25seV9udW1iZXIiOiIwIiwidm5fb25seV9sZXR0ZXJzIjoiMCIsInZuX3BhdHRlcm4iOiIwIiwidm5fZXF1YWwiOiIiLCJpY29uX2NsYXNzIjoiIiwiaWNvbl9zaXplIjoiIiwiaWNvbl9jb2xvciI6IiIsInRlcm1zIjoiIn0seyJic19jbGFzc19pZCI6IjEyIiwibmFtZSI6IklOVklBIiwibGFiZWwiOiJJTlZJQSIsImh0bWwiOiJzdWJtaXQiLCJhZGRfY2xhc3NlcyI6IiIsImFkZF9zdHlsZXMiOiIiLCJhZGRfYXR0ciI6IiIsImljb25fY2xhc3MiOiIiLCJpY29uX3NpemUiOiIiLCJpY29uX2NvbG9yIjoiIiwidGVybXMiOiIifV0sIm9wdHNfYXR0cnMiOnsiYmdfbnVtYmVyIjoiNCJ9fSwiaW1nX3ByZXZpZXciOiJvcGFjaXR5LWdyZXkucG5nIiwidmlld3MiOiIyNzc0IiwidW5pcXVlX3ZpZXdzIjoiMzczIiwiYWN0aW9ucyI6IjAiLCJzb3J0X29yZGVyIjoiNiIsImlzX3BybyI6IjAiLCJhYl9pZCI6IjAiLCJkYXRlX2NyZWF0ZWQiOiIyMDE2LTA1LTAzIDE1OjAxOjAzIiwiaW1nX3ByZXZpZXdfdXJsIjoiaHR0cHM6XC9cL3N1cHN5c3RpYy00MmQ3Lmt4Y2RuLmNvbVwvX2Fzc2V0c1wvZm9ybXNcL2ltZ1wvcHJldmlld1wvb3BhY2l0eS1ncmV5LnBuZyIsInZpZXdfaWQiOiIxMl8xNjc4NDgiLCJ2aWV3X2h0bWxfaWQiOiJjc3BGb3JtU2hlbGxfMTJfMTY3ODQ4IiwiY29ubmVjdF9oYXNoIjoiMjBkZmRiNDY4MmMwOTRhNmU4Njk3NjhjYWFjMjA5MWEifQ==